Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti.

Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Accesso al mercato del lavoro

(fonte INFORMAGIOVANI)

La Polonia, entrata nell'Unione Europea nel 2004 e nello spazio Schengen nel 2007, è un paese che ha visto un periodo di rinascita e di costante crescita, grazie a una combinazione di fattori positivi - tra cui la crescita del PIL (a 3,3% nel 2015), un'economia stabile, un grande mercato interno con facile accesso ai mercati limitrofi, una società giovane e fra le più istruite in Europa.

Le normative europee sulla libera circolazione di merci, servizi e persone sono valide anche in Polonia. I cittadini europei possono quindi trasferirsi qui per cercare lavoro senza dover ottenere permessi e possono concludere affari alle stesse condizioni dei cittadini polacchi.
Fondamentale per la ricerca di un posto di lavoro è la conoscenza almeno basica della lingua. 
L'ampia presenza di aziende italiane (l'Italia è al terzo posto nella graduatoria dei paesi europei che investono in territorio polacco) può offrire qualche possibilità in più ai lavoratori italiani che ancora non hanno confidenza con la lingua locale.
 


Logo Comites Polonia

 

FAQ
 

Come richiedere il PESEL e quali documenti servono per lavorare il Polonia