Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti.

Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Registrazione del soggiorno in Polonia

Il cittadino dell’unione europea che si trova sul territorio polacco per un periodo superiore a 3 mesi ha l’obbligo di registrare il proprio soggiorno. Per registrare il proprio soggiorno sul territorio polacco e ottenere la carta di soggiorno, occorre presentare la richiesta al Voivodato competente (a seconda del luogo di soggiorno).

Bisogna presentare 5 fototessere, una fotocopia della carta d’identità e un modulo compilato che dichiara un motivo valido della permanenza (es. contratto di lavoro, studi universitari…). Viene rilasciata una carta (karta pobytu obywatela Unii Europejskiej) che dura 5 anni e si può rinnovare.

Bisogna registrarsi al piu’ tardi entro 30 giorni dall’arrivo. La richiesta di soggiorno non prevede pagamenti. Soltanto per il rilascio del certificato o per il soggiorno temporaneo è previsto il pagamento di 17 PLN.

Il soggiorno in Polonia per un periodo inferiore a 14 gg non richiede la registrazione.

Il cittadino dell’unione europea arrivato in Polonia per cercare lavoro, puo’ soggiornare sul terreno polacco per un periodo non superiore a 6 mesi, a meno che dopo il decorso di tale termine non dimostri che cerca lavoro attivamente e che ci sono reali possibilita’ per la sua assunzione.

 

Carta di soggiorno stabile

Il cittadino dell’Unione Europea acquista il diritto al soggiorno stabile dopo il decorso di 5 anni di soggiorno ininterrotti sul territorio polacco. Ai cittadini dell’Unione Europea che acquistano il diritto di soggiorno stabile viene rilasciata la carta di soggiorno stabile (karta stałego pobytu obywatela). Si può ottenere la carta dopo aver presentato la ricevuta di un bonifico al voivodato di 1 zł.

 

Pesel

Il permesso di soggiorno è un passaggio obbligato per ottenere il PESEL. Il PESEL è il Sistema elettronico Universale di registrazione della popolazione. Si tratta di un codice di 11 cifre che corrisponde al nostro codice fiscale e dura per tutta la vita.

Il PESEL è obbligatorio se si risiede in Polonia da più di 3 mesi e si possiede un contratto di lavoro. Per ottenerlo bisogna recarsi all’ufficio anagrafe del comune di residenza (Urząd dzielnicy – Urząd miasta) ed è necessaria una residenza temporanea e un contratto di lavoro.

Il PESEL è molto importante in quanto è necessario per qualsiasi richiesta di documentazione come per esempio un certificato, una dichiarazione, assicurazione, contratto telefonico, copertura sanitaria ecc…

Il soggiorno in Polonia per un periodo inferiore a 14 gg non richiede la registrazione.

 

Conversione della patente italiana in quella polacca

Per richiedere la conversione della patente italiana occorre recarsi presso la motorizzazione (Wydział Praw Jazdy i Rejestracji Pojazdów) della citta’ in cui si risiede in Polonia (previo appuntamento obbligatorio mediante sito internet) e fornire i seguenti documenti:

1. Formulario compilato

2. Copia del pagamento di 100,50 zloty sul conto bancario indicato sul sito

3. Fotografia 35 × 45 mm

4. Fotocopia della patente italiana in uso

5. Fotocopia del documento attestante la residenza in Polonia

Ad esempio per la citta’ di Łódź tutte le informazioni sono disponibili (solo in lingua polacca) sul sito http://archiwum.bip.uml.lodz.pl/index.php?str=16&id=10633.

La patente italiana viene ritirata solo nel momento del rilascio della nuova patente polacca (che avviene entro 30 giorni dalla data della richiesta).

 

Procedura di annotazione al registro elettorale

  1. Scarica, stampa e compila la richiesta di annotazione al registro elettorale al seguente link : wniosek o wpisanie do rejestru wyborców.
  2. La richiesta compilata, inclusi gli allegati, vanno consegnati di persona all’ufficio comunale competente rispetto alla residenza/domicilio. Per i concittadini a Varsavia i contatti sono disponibili al seguente indirizzoDelegaturze Biura Administracji i Spraw Obywatelskich w Dzielnicy m.st. Warszawy Nel caso non si abbia residenza registrata presso il proprio domicilio sul territorio polacco, e’ sufficiente dimostrare con un documento (ad esempio: contratto di affitto, PIT, atto notarile di proprieta’) il legame con l’abitazione presso la quale si vuole esercitare il diritto di voto. 
  3. La decisione puo’ essere prelevata personalmente o in alternativa puo’ essere ricevuta presso l’indirizzo di residenza/domicilio indicata presso la domandi di annotazione al registro elettorale (vedi punto 1).

   Documenti richiesti

  • Richiesta di annotazione al registro elettorale al seguente link : wniosek o wpisanie do rejestru wyborców.
  • Fotocopia di un documento valido di identita’/passaporto e relativo documento in originale

   Costi

   Nessuno

  Luogo in cui depositare la richiesta a Varsavia

  Delegatura Biura Administracji i Spraw Obywatelskich w Dzielnicy.

  Ente responsabile a Varsavia

  Biuro Administracji i Spraw Obywatelskich.

 Tempistiche per il completamento della richiesta

  Entro 3 giorni a partire dalla richiesta 

  Procedura di ricorso

  In caso di decisione negativa il richiedente ha diritto alla procedura di ricorso presso il tribunale    regionale competente per il luogo di domicilio/residenza. Il ricorso va effettuato attraverso        richiesta al sindaco entro 3 giorni a partire dalla data di ricezione della decisione.

  NOTE

  1. I documenti sopra elencati devono essere depositati da :
  • Persone domiciliate stabilmente ma senza residenza nel territorio in cui si richiede l’annotazione presso il registro elettorale,
  • Persone senza fissa dimora ma che soggiornano nel territorio in cui si richiede l’annotazione presso il registro elettorale,
  • Persone domiciliate stabilmente nel territorio in cui si richiede l’annotazione presso il registro elettorale ma residenti sotto un altro indirizzo,
  • Persone con cittadinanza di paesi membri dell’Unione Europea che non sono cittadini polacchi e che sono domiciliate stabilmente nel territorio in cui si richiede l’annotazione presso il registro elettorale.
  • Ai cittadini dell’Unione Europea e’ richiesto di cancellarsi dal questo registro nel caso di cambio di domicilio presso un altro quartiere/citta’/nazione attraverso la seguente richiesta:  wniosku o skreślenie z rejestru wyborców 
  1. Prima di rilasciare la decisione circa l’annotazione presso il registro elettorale il Sindaco è tenuto a verificare se la persona che presenta la domanda di iscrizione nel registro elettorale soddisfa le condizioni di residenza permanente nella zona di un determinato quartiere. Uno dei modi per comprovare di vivere in un dato luogo può essere una dichiarazione del proprietario o dell’inquilino dell’appartamento che la persona indicata sta permanentemente risiedendo nel luogo indicato. Modello di dichiarazione disponibile al seguente link  oświadczenia właściciela lub najemcy lokalu.
  2. Il diritto al voto per i cittadini stranieri e' esercitabile solo in occasione di voto amministrativo, referendum o parlamento europeo.

  Procedura di voto:

  1. Accedere ai locali dove risiede la commissione elettorale e presentare un documento valido d’identita’: carta d’identita’, patente, passaporto etc.

  Come capire quale e’ il locale di competenza?

  1. Andare sul sito https://wybory2018.pkw.gov.pl/pl/obwody
  2. Scegliere il voivodato (województwo), contea (powiat), quartiere (dzielnica), indirizzo, per esempio se abiti in via Sienna 5 a Cracovia vai di seguito: https://wybory2018.pkw.gov.pl/pl/obwody
  3. Scegliere województwo małopolskie https://wybory2018.pkw.gov.pl/pl/obwody/120000
  4. Scegliere powiat m. Kraków https://wybory2018.pkw.gov.pl/pl/obwody/126100
  5. Nello spazio Szukaj oppure CTRL F scrivere Sienna
  6. Firmare nel registro elettorale alla presenza della commissione.
  7. A seconda del comune in cui si risiede si riceveranno fino a un massimo di 4 schede. Ne riceveranno solo 3 e non riceveranno la scheda gialla, cioe’ la scheda per eleggere i consiglieri delle contee, gli abitanti delle citta’ extracircondariali  - città con status di distretto per esempio Rzeszów, Przemyśl, Krosno, Tarnobrzeg
  8. Le schede a seconda del colore dello sfondo serviranno per eleggere:

 

Nel caso di comuni fino a 20 000 abitanti si dovra’ scegliere il candidato mentre nel caso di comuni di piu’ di 20 000 abitanti, per i consigli di contee e dei voivodati si dovra’ scegliere la lista dei candidati mettendo la croce a fianco al candidato (solo uno di solo una lista ) che rappresenta tale lista dandogli la precedenza per avere il mandato. Nel caso in cui ci sia solo un candidato occorrera’ apporre il segno di “x” a fianco della parola TAK se si e’ favorevoli alla sua elezione oppure NIE in caso contrario (e’ permesso mettere un solo segno di “x”). Il voto va indicato nel quadrato a fianco del cognome del candidato (solo un candidato se votiamo due candidati il voto sara’ non valido).

Si vota mettendo il segno di "x" , o almeno due linee che si incrociano entro lo spazio del quadrato dato che qualora il segno esca fuori dal quadrato stesso il voto verra’ invalidato.

Non e’ possibile chiedere un duplicato della scheda in caso di errore dato che la commissione elettorale ha a disposizione solo un completo di schede per elettore.

 

 

 

 

 

FAQ
 

Come richiedere il PESEL e quali documenti servono per lavorare il Polonia