Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti.

Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Le ferie (Urlop wypoczynkowy)

Al lavoratore spetta ogni anno il diritto ad un periodo di ferie pagate. Il dipendente non può rinunciare al diritto alle ferie. La durata delle ferie spettante al lavoratore assunto a tempo pieno nell’arco dell’anno di calendario ammonta a:
  • 20 gg – se il lavoratore è assunto da meno di 10 anni,
  • 26 gg – se il dipendente è assunto da almeno 10 anni.

Il lavoratore che comincia a lavorare per la prima volta, nell’anno di calendario nel quale ha iniziato a lavorare acquista il diritto alle ferie con il decorso di ogni mese, nella misura di 1/12  delle ferie che gli spettano nell’arco dell’anno. Il diritto alle ferie successive viene acquisito dal lavoratore in ogni anno di calendario successivo.

L’ammontare delle ferie per il lavoratore assunto part-time viene stabilito in maniera proporzionale al tempo di lavoro dello stesso.

Il datore di lavoro è tenuto a concedere le ferie al lavoratore nell’anno di calendario nel quale il lavoratore le ha maturate. Le ferie non godute dovrebbero essere usufruite entro il terzo trimestre dell’anno di calendario successivo. Nel caso in cui le ferie non siano state godute fino al giorno in cui si è sciolto il contratto di lavoro, al dipendente spetta l’equivalente in denaro.

Su richiesta del lavoratore le ferie possono essere suddivise. In questo caso almeno una parte delle ferie deve durare non meno di 14 gg di calendario continuativi.

Durante le ferie al lavoratore spetta il diritto alla stessa retribuzione dei giorni lavorati.  

 

Altre ferie e dispense dal lavoro

Oltre alle ferie per riposo il codice del lavoro prevede i seguenti tipi di ferie:
  • Ferie non pagate (urlop bezpłatny) – concesse su richiesta scritta del lavoratore (questo tipo di ferie non viene calcolato nel periodo di lavoro dal quale dipendono i diritti dei lavoratori),
  • Ferie per maternita’ (urlop macierzyński) – spetta alle lavoratrici che hanno partorito nella misura di:

-   20 settimane se partorisce un bambino,

-   31 settimane se in conseguenza del parto nascono due bambini,

-   33, 35 o 37 settimane se in conseguenza del parto nascono rispettivamente: 3, 4, 5 o più bambini.

Dopo aver usufruito di 14 settimane di congedo di maternità, la dipendente può rinunciare alla restante parte del congedo di maternità a favore del padre che educa il bambino. Un massimo di sei settimane di congedo di maternità può essere utilizzato prima della data del parto. 

Il diritto prevede la possibilità di ulteriori ferie per la maternità se ne viene fatta richiesta direttamente al termine del congedo nella misura di: 

-   fino a 6 settimane – in caso di nascita di un bambino,

-   fino a 8 settimane – se in conseguenza del parto nasce più di un bambino.

Parte del congedo di maternità può essere utilizzato dal lavoratore - padre  che si prende cura dell’educazione del bambino.  

Per il periodo del congedo di maternità alla madre spetta l’indennità di maternità nella misura del 100% della retribuzione.

  • Ferie dei genitori (urlop rodzicielski) – spetta ai genitori dopo che gli stessi hanno usufruito delle ulteriori ferie per la maternità nella misura massima di 26 settimane, indipendentemente dal numero dei bambini nati dal parto. Le ferie dei genitori vengono concesse su richiesta scritta del lavoratore. Possono essere utilizzate da entrambi i genitori del bambino e comunque insieme non possono superare le 26 settimane. Possono essere utilizzate per intero o possono essere divise in parti successive, comunque non superiore a 3, e per un periodo non inferiore a 8 settimane ciascuna. Si tratta di ferie pagate  durante le quali viene pagata l’indennità di maternità nella misura dell’80% o del 60%  in relazione al modo di calcolo scelto,
  • Ferie del padre (urlop ojcowski) – spettano ai lavoratori– padri che educano i figli che ne fanno richiesta fino al compimento del dodicesimo mese di vita nella misura di due settimane. Durante le ferie al dipendente padre spetta l’indennità di maternità,
  • Ferie per l’educazione (urlop wychowawczy) – spetta ai lavoratori nella misura di 3 anni allo scopo di occuparsi direttamente della cura del figlio, e comunque non oltre il compimento del quinto anno di vita del bambino; per usufruire di questa forma di congedo il dipendente deve essere assunto da almeno 6 mesi.  Le ferie possono essere usufruite dalla madre o dal padre che siano entrambi lavoratori; per tre mesi possono essere allo stesso tempo in ferie per l’educazione, 
  • Ferie per la formazione (urlop szkoleniowy) – spetta ai lavoratori che intendono migliorare le proprie qualifiche su iniziativa del datore di lavoro, o con il suo consenso, alle condizioni previste dal codice del diritto di lavoro,

  • Giorni liberi dal lavoro spettanti tra l’altro nei casi di:

-   matrimonio del dipendente o nascita del figlio, oppure in caso di morte e funerale del coniuge del dipendente o di suo figlio, del padre, della madre, del patrigno o della matrigna – 2 gg,

-   matrimonio del figlio del lavoratore o morte e funerale della sorella, del fratello, della suocera, del suocero, della nonna, del nonno, e anche delle altre persone che sono a carico del lavoratore  o sotto la sua cura – 1 g.

 
ATTENZIONE!
Il periodo di lavoro dei cittadini dell’UE all’estero presso datori di lavoro stranieri, debitamente documentato, viene calcolato nel periodo di lavoro in Polonia per quanto attiene ai diritti dei lavoratori.
 


Logo Comites Polonia